Esperienze di riproduzione di (ex) Cichlasoma Nigrofasciatum

Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Agli inizi del mese di Luglio 2004, l'amico e socio del CIR Giovanni Tertulliani, mi ha regalato una splendida coppia di Cichlasoma Nigrofasciatum Albino.

Sono ciclidi centro americani, molto territoriali e a volte anche molto aggressivi (soprattutto quando sono in riproduzione) e comunque con un carattere molto deciso: sanno farsi rispettare.
L'ambientamento nella vasca "Centro America" in compagnia dei Thorychthys Maculipinnis non è stato facile, anzi soprattutto dal momento della deposizione delle uova, avvenuta (la prima volta) su una superficie di legno quasi in piano, hanno iniziato ad attaccare qualsiasi cosa che si muovesse in vasca! Ho dovuto allontanare i poveri Thorichthys per evitare il peggio, dal momento che, seppur più grandi, erano seriamente minacciati dalla coppia in riproduzione.
Il maschio, sensibilmente più grande della femmina ha iniziato, dopo un breve ambientamento, il corteggiamento. Al tempo stesso ha avuto luogo la preparazione del nido dove ha invitato la femmina una volta pronta, ovvero del luogo di deposizione che, in alcuni ciclidi centroamericani come questi, consiste in una grossa buca vicino, magari, a qualche roccia o qualche legno che possa dare un po' di riparo o, nel caso citato, una superficie abbastanza riparata dove le uova sono state deposte e successivamente fecondate.
Perdete ogni speranza o velleità di crescere piante quando allevate ciclidi di questo genere in vasca: difficilmente resisteranno e verranno inesorabilmente spiantate per fare posto alle buche che, anche dopo la deposizione, la coppia continuerà a scavare per ospitare i piccoli (spostamento del nido). In molti casi le nascite sono numerose (nell'ordine anche di qualche centinaio di piccoli), e questo fattore è presumibilmente dovuto all'alta predazione cui sono sottoposti gli avannotti in natura ed alla necessità che siano in tanti affinchè, almeno alcuni, possano sopravvivere.
Comunque, dopo circa un mese dalla deposizione, sono riuscito a crescere circa 50 avannotti ormai di circa 1 cm che nuotano tranquillamente in vasca, e sono davvero uno spettacolo!
Guarda il filmato girato dopo circa 10 giorni dalla schiusa delle uova che ho scaricato su Youtube qui.
Se siete appassionati dalle cure parentali che questi Ciclidi applicano alla loro prole, credo che questa sia un'esperienza che non dovete assolutamente farvi mancare nella vostra carriera acquariofila!
 
Facebook Twitter Delicious Google Bookmarks RSS Feed