La fish wall in produzione…

Sono davvero soddisfatto.
Ormai tutte e 4 le vasche sono “partite” e – grazie alla divisione degli spazi – c’e’ la possibilità di gestire situazioni differenti in breve tempo, anche in situazioni particolari, come la riproduzione di qualche ciclide africano….In questo periodo – infatti – sia Cyrtocara Moori che Aulonocara Baenschi Benga (questi ultimi from Alessandro Lasagni – AIC) hanno riprodotto, e grazie agli spazi ora disponibili e divisi, ho potuto dividere le due femmine che stanno tranquillamente incubando gli avannotti (le deposizioni sono avvenute a distanza di una settimana l’una dall’altra).

Una femmina di Cyrtocara Moori con i piccoli ben visibili in bocca…


Nella seconda vaschetta piccola, ovvero la meta’ di quella divisa al primo livello (vedi articolo sulla fish wall qui), stazionano dei piccoli ancy, che crescono tranquillamente e senza problemi.Ne’ i filtri, ne’ i riscaldatori (ormai spenti viste le temperature ben sopra i 25 C), e ne’ tantomeno le luci montate mi hanno dato dei problemi, anzi devo dire che l’impianto filtrante si è rivelato ottimamente efficiente, le lampade sufficienti per la crescita delle piante non molto esigenti che ho inserito, quindi tutto molto ben realizzato e dimensionato.

Avere questi spazi mi sta consentendo soddisfazioni che fino ad oggi mi erano in parte state precluse, perche’ non avendo spazi non potevo, ad esempio, portare a termine delle deposizioni……o studiare meglio il compartamento di quel certo ciclide…..

Insomma: W la fish wall, davvero una bella idea per un acquariofilo.

clicca qui per il video


Author: andreifus